Forum

Devi accedere per creare messaggi e topic.

TUTTO CIÒ CHE C’È DA SAPERE SULLA FIBROMIALGIA

Cos'è la fibromialgia?

La fibromialgia è una malattia cronica o a lungo termine, la seconda condizione più comune che colpisce le ossa e i muscoli. Eppure è spesso erroneamente diagnosticata e fraintesa. I suoi sintomi classici sono dolori diffusi ai muscoli, dolori articolari e affaticamento.

Il termine "fibromialgia" infatti, indica dolore (algos) ai muscoli (myo) e ai tessuti fibrosi (fibro), come tendini e legamenti. La fibromialgia è di conseguenza una malattia reumatica che colpisce l'apparato muscolo-scheletrico.

Quali sono i sintomi?

  • Dolore diffuso e cronico nei muscoli e nelle ossa
  • Stanchezza generale (i pazienti dormono per lunghi periodi senza sentirsi riposati)
  • Rigidità in numerose sedi dell'apparato locomotore.

Oltre ai sintomi sopra descritti, spesso se ne aggiungono ulteriori, tra cui:

  • Astenia (affaticamento cronico e stanchezza debilitante)
  • Disturbi dell'umore e del sonno
  • Incapacità di concentrarsi o difficoltà a prestare attenzione
  • Dolore nell'addome inferiore
  • Mal di testa
  • Sindrome del colon irritabile
  • Disturbi psichiatrici, come depressione e ansia spesso legate alla lotta per accettare la patologia
  • Disturbi correlati allo stress, come il disturbo post-traumatico da stress.

I medici non comprendono appieno i fattori che inducono le persone a provare il dolore cronico diffuso associato alla condizione. I sintomi potrebbero essere il risultato di un'interpretazione errata del cervello e dei nervi o di una reazione eccessiva ai normali segnali del dolore. Ciò potrebbe essere dovuto a uno squilibrio chimico nel cervello. Alcune teorie suggeriscono infatti che potrebbe essere che il cervello abbassi la soglia del dolore. Ciò che una volta non era doloroso diventa molto doloroso con il tempo.

Un'altra teoria suggerisce che i nervi e i recettori del corpo diventano più sensibili alla stimolazione. Ciò significa che possono reagire in modo eccessivo ai segnali di dolore, provocando dolore eccessivo.

Come viene diagnosticata?

I sintomi della fibromialgia sono considerati soggettivi, in quanto non possono essere determinati o misurati dai test, tuttavia viene definita "sindrome fibromialgica" per la presenza contemporanea dei segni clinici che possono presentarsi contemporaneamente concorrendo, così, a determinare la diagnosi.

Quali sono le cause?

Ricercatori e medici non sanno ancora di preciso cosa causi la fibromialgia. Però, grazie a decenni di ricerche, sono vicini alla comprensione di fattori che potrebbero funzionare insieme per causarlo. Questi fattori includono:

  • Genetica: la fibromialgia è spesso genetica. Chi ha un familiare con questa patologia, corre un rischio di svilupparlo più elevato. I ricercatori ritengono che alcune mutazioni genetiche abbiano un ruolo in questa condizione, ma quei geni non sono ancora stati identificati.
  • Infezioni. Malattie pregresse possono scatenare la fibromialgia o peggiorare i sintomi della condizione.·
  • Trauma. Le persone che subiscono traumi fisici o emotivi possono sviluppare fibromialgia. La condizione è stata collegata al disturbo da stress post-traumatico.
  • Genere. La condizione è molto più comune nelle donne rispetto agli uomini. Secondo la NIAMS, le donne rappresentano tra l'80 e il 90% di tutti i casi di fibromialgia. I medici pensano che questo possa essere collegato alle differenze nel modo in cui gli uomini e le donne provano e reagiscono al dolore, così come la società si aspetta che rispondano al dolore.
  • Ansia e depressione. Questi e altri disturbi dell'umore sembrano legati alla fibromialgia, anche se non ci sono prove che attestino che effettivamente causino la condizione.
  • Scarso movimento fisico. La condizione è molto più comune nelle persone che non sono fisicamente attive. L'esercizio fisico è uno dei migliori trattamenti per la fibromialgia che hai già. Può aiutare a ridurre il volume del dolore.

Come si cura?

Non c'è cura, ma una combinazione di farmaci, esercizio fisico, gestione dello stress e abitudini sane può alleviare i sintomi abbastanza da poter vivere una vita normale e attiva.

Quali farmaci sono usati per trattare la fibromialgia?

L'obiettivo del trattamento della fibromialgia è di gestire il dolore e migliorare la qualità della vita. Questo è spesso ottenuto attraverso un duplice approccio: cura di sé e farmaci.

I farmaci comuni per la fibromialgia includono:

  •  Antidolorifici
  • Antidepressivi

Esistono trattamenti naturali e alternativi per la fibromialgia?

Lo stile di vita è tutto! Chiaramente esistono alcuini rimedi alternativi per la fibromialgia possono ridurre il dolore e far sentire meglio il paziente nel complesso.

Questi trattamenti includono:

  • Fisioterapia
  • Agopuntura
  • Meditazione
  • Yoga
  • Esercizio regolare
  • Terapia di massaggio
  • Una dieta equilibrata e sana

Se hai riscontrato questi sintomi e temi di essere affetta da fibromialgia contatta subito il tuo medico!

 

Trattandosi di una Sindrome è importante prendere consapevolezza da parte dei pazienti, conoscere la patologia nei suoi meccanismi, questo può aiutare ad affrontare lo stato doloroso, ed imparare eventuali cambiamenti dello stile di vita.